Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

A Siena i seminari internazionali del jazz partono dall'ensemble del Conservatorio di Amsterdam

A Siena i seminari internazionali del jazz partono dall'ensemble del Conservatorio di Amsterdam
(PRIMAPRESS) - SIENA - I seminari internazionali di jazz a Siena portano in piazza uno dei generi più trasversali dell'universo musicale. Mercoledì 1 agosto la musica torna in Piazza Provenzano dove il Conservatorio di Amsterdam, con Ian Cleaver (tromba), Jasper Bloom (sax tenore), Tijs Klaassen (contrabbasso) e Wouter Kühne (batteria), apre lo spettacolo. Nella seconda parte un set di "Siena Jazz Masters" che vede riuniti Susanne Abbuehl (voce), Maurizio Giammarco (sassofono), Phil Markowitz (pianoforte), Ben Street (contrabbasso) e Jeff Ballard (batteria).
Sempre Piazza Provenzano accoglie il concerto di giovedì 2 agosto:  in apertura la formazione con Jen Shyu (voce), Shane Endsley (tromba), David Binney (sassofono), Nir Felder (chitarra), Chris Tordini (contrabbasso) e Fabrizio Sferra (batteria), cui seguirà il set che vede protagonisti Giovanni Falzone (tromba), Ben Wendel (sassofono), Kenny Werner, pianoforte; Lage Lund (chitarra), Paolino Dalla Porta (contrabbasso) e Jeff Ballard (batteria).
Venerdì 3 agosto nella Chiesa di Sant’Agostino con Chigiana Meets Siena Jazz: torna l’appuntamento che nasce dalla rodata collaborazione tra Siena Jazz e l’Accademia Musicale Chigiana, che quest’anno si arricchisce dell’apporto dell’Istituto musicale “Rinaldo Franci”.
Con il titolo “Bernstein-Gershwin Sounding Times”, andrà sul palco David Krakauer (clarinetto), Antonio Caggiano (percussioni), Pino Ettorre (contrabbasso), Giovanni Falzone (tromba), Achille Succi (clarinetto basso) con la Siena Jazz University Orchestra, la Chigiana Percussion Ensemble e l’Orchestra dei Conservatori della Toscana. Dirigono Tonino Battista e Roberto Spadoni. - (PRIMAPRESS)