Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Not 2 Late in anteprima il video del nuovo singolo “Living In Your Soul”

(PRIMAPRESS) - MILANO - Not 2 Late in anteprima il video del nuovo singolo “Living In Your Soul”, in uscita domani 18 ottobre . Il brano parla della possibilità di vivere anche per un solo istante all'interno dell'anima di un altro essere umano. Condividere le sensazioni, percepirne i sentimenti e i pensieri e capire così il suo modo di pensare e assaporarne i molteplici aspetti: in sostanza imparare a mettersi nei panni degli altri. La parola “soul” contenuta nel titolo è anche lo stile del brano che insieme a tinte funk e all'uso della sezione fiati alleggerisce il tema trattato nel testo, senza mai però scadere nella banalità e nella superficialità. «Si tratta del primo brano nato dalla nostra collaborazione e pone le basi del nostro progetto musicale – raccontano i Not 2 Late - “Living in your soul” è il racconto di un amore spensierato attraverso sonorità funk-soul vagamente Philly sound. È un brano che avvolge chi lo ascolta in un mood allegro e piacevole ma mai banale, quello che molta musica contemporanea fatica a fare». 
Sta per uscire il vostro nuovo singolo “Living In Your Soul”, cosa rappresenta per voi?
«Il brano parla della possibilità di vivere anche per un solo istante all'interno dell'anima di un altro essere umano. Condividere le sensazioni, percepirne i sentimenti e i pensieri e capire così il suo modo di pensare e assaporarne i molteplici aspetti: in sostanza imparare a mettersi nei panni degli altri. Rappresenta per noi un contenitore nel quale ritroviamo nel contempo le parti che ci compongono e gli utensili per modellarle, le parti che ci rappresentano e ciò che vorremmo essere. Lo abbiamo chiamato così perché ci piace l'idea che sia avvenuto proprio un allineamento dei pianeti in quanto le date singolari, gli episodi e gli aneddoti che sono successi in questi due anni ci portano a pensare che questo disco doveva per forza nascere in questo preciso momento storico, né prima né dopo.».
Nel brano troviamo funk e una sezione di fiati che alleggerisce il tema trattato. Siete soddisfatti del risultato?
«Sì, siamo molto soddisfatti soprattutto considerando il fatto che il brano è originale ed è stato realizzato, arrangiato e prodotto interamente da noi. Ne siamo orgogliosi. Tra l'altro questo brano è quello che rappresenta di più le nostre caratteristiche musicali e il nostro genere.».
E in merito al videoclip qui in anteprima? C’è qualcosa di curioso legato alle riprese che vi va di raccontarci?
«Ci siamo divertiti parecchio adimpersonare i due senzatetto presenti nel video perché non eravamo mai stati truccati da truccatori professionisti e anche la semplice ricerca dei vestiti è stata una piacevole sfida. Abbiamo dovuto in qualche modo fare anche gli attori ed è stata un’esperienza nuova ed emozionante inoltre vestirsi in pieno luglio con vestiti invernali davanti al fuoco con i tempi di attesa delle riprese è veramente da togliere il fiato.».
Questo brano anticipa un disco?
«Sì, anticipa l'uscita di un disco composto da sei brani dal titolo “Planetary Alignment”.».
Cosa c’è nel vostro futuro? Qualche concerto?
«Nei prossimi mesi sono previsti showcase per la promozione del disco. Di imminente abbiamo il concerto/intervista nel programma di Red Ronnie in collaborazione con la Red & Blue che si chiama Red & Blue Night nel quale verranno eseguiti da vivo alcuni brani del disco. Stiamo preparando l'attività live, ma non vediamo l'ora di tornare in studio per registrare il materiale che abbiamo già pronto per il secondo disco.». - (PRIMAPRESS)