Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Un trofeo enduro nel cuore del Motodays a Fiera di Roma tra agonismo e formula turistica

Un trofeo enduro nel cuore del Motodays a Fiera di Roma tra agonismo e formula turistica
(PRIMAPRESS) - ROMA - Il Motodays, la rassegna motoristica alla fiera di Roma che aprirà le sue porte al pubblico dal 7 all’11 marzo prossimo, si lascia anticipare da una novità che coinvolge gli appassionati dell’offroad con un trofeo Scrambler e Maxienduro organizzato dalla Federazione Italiana Motociclistica Italiana (FMI). 
Si tratta di una gara ‘facile’ che punta ad offrire agli appassionati del settore, l’opportunità di scaldare la propria moto su un percorso che esalti le caratteristiche del veicolo.  Il trofeo, però, è anche l’occasione di cimentarsi con prove di cross test tra abilità e slalom per chi vuole cimentarsi in qualcosa di più agonistico, altrimenti si sceglie la modalità turistica per affrontare gli sterrati di un viaggio in moto tra sentieri e terreni sabbiosi.
Si comincia domenica 10 marzo, nella cornice fieristica di Roma Motodays che sarà l’ottima vetrina del debutto stagionale con prova speciale fettucciata e prova di abilità realizzate intorno ai padiglioni, e percorso scorrevole e divertente appena fuori dalla fiera. All’opera per l’organizzazione il Moto Club Milani con il supporto dell’organizzazione di Fiera Roma e del promoter FXAction.
Per chi vorrà affrontare il percorso agonistico occorrerà la licenza sportiva FMI Elite, Fuoristrada o Amatoriale, mentre per la versione turistica Iron Touring, servirà la tessera member FMI e certificazione medica di idoneità alla pratica sportiva. La formula di gara smart, con giro del percorso dai 20 ai 25 chilometri da ripetersi più volte e prove speciali cross test. Due le classi per le scrambler: light con cilindrata fino a 400cc, ed heawy con cubatura superiore. Le moto ammesse a questa categoria sono espressamente indicate dal regolamento in un apposito elenco che comprende tutti i modelli conosciuti e di tendenza: dal Caballero, alla BMW R nineT, alla Moto Morini Scrambler o Royal Enfield Himalayan e molte altre, fino alle elettriche Zero.
Un programma che propone vera passione motoristica e coinvolgimento, che vede già l’adesione ufficiale di due importanti case produttrici: sono BMW Motorrad e Fantic Motor, che proporranno nell’ambito del trofeo i rispettivi challenge monomarca.
L'iscrizione all’intero campionato ha un costo di 230 euro, alla singola gara 60 euro + 5 euro di diritti di segreteria alla prima iscrizione della stagione. Ci si iscrive online sul sito di federmoto fino a sette giorni prima dell’inizio del campionato o fino due giorni prima di ciascuna gara. - (PRIMAPRESS)