Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

G20, difficile sintesi con Trump sfuggente. Il feeling di Putin con bin Salman

  • di RED-ROM
  • in Mondo
G20, difficile sintesi con Trump sfuggente. Il feeling di Putin con bin Salman
(PRIMAPRESS) - BUENOS AIRES - Non sarà facile fare sintesi nel comunicato finale del G20 di Buenos Aires con la delegazione americana guidata da John Bolton che ha paventato la possibilità di chiamarsi fuori. Washington, infatti, ha fatto sapere che "si opporrà con forza ad un linguaggio che pregiudica le sue posizioni". I nodi principali da sciogliere riguardano il commercio internazionale e il cambiamento climatico.Fonti russe hanno ipotizzato da parte loro anche la possibilità che alla fine il G20 rinunci alla pubblicazione di una "Dichiarazione di Buenos Aires" alla fine dei lavori. Ma la presidenza argentina ha gettato acqua sul fuoco ed il ministro degli Esteri, Jorge Faurie, ha assicurato che "progressi sono stati fatti sul tema commerciale", mentre si sta cercando di trovare una formula "accettabile per Trump" sulla questione climatica.
Cerca di trovare un senso più ottimista del meeting internazionale il capo della diplomazia argentina la vice ministro argentina Laura Jaitman, secondo la quale "i leader mondiali hanno messo a segno progressi nei colloqui sulle sfide delle economia globale riguardanti le finanze ed il commercio. La 'sherpa' argentina ha assicurato al riguardo che l'ospite della Casa Bianca è stato "molto attivo ed impegnato nel dialogo con tutti gli altri membri".
Raramente si vede il sorriso a tutti denti di Putin, eppure è accaduto nell’incontro con il principe saudita bin Salman quando i due si sono salutati con un informale “battuta di cinque”.
Su Mohamed bin Salman, resta il sospetto di essere il mandante dell'assassinio del giornalista dissidente Jamal Khashoggi ma è un dettaglio che non ha fatto cambiare l’atteggiamento di Putin.
A margine del meeting internazionale anche le dichiarazioni del premier Giuseppe Conte, sulla questione del Global Impact e le rassicurazioni di un feeling con l’Unione Europea in vista delle modifica alla manovra economica con il mantra di sempre: “No ad una manovra restrittiva e recessiva ma con qualche modifica per rassicurare i mercati”. - (PRIMAPRESS)