Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Il Natale proibito dei napoletani

Il Natale proibito dei napoletani
(PRIMAPRESS) - NAPOLI - Ci sono tanti modi per festeggiare Natale e Capodanno. E i napoletani, si sa, sono sempre stati campioni in fantasia. L'ultima tendenza che emerge da questo fine 2018 all'ombra del Vesuvio è quella della trasgressione. A registrarla, in maniera clamorosa, è stato proprio uno dei siti più cliccati nelle ultime settimane, www.piccole trasgressioni.it, un portale specializzato nella promozione delle attività della comunità Lgbt e anche nella interconnessione tra i soggetti che, con orgoglio, ne fanno parte. Il sito, negli ultimi mesi, si è fatto protagonista di importanti campagne sociali a difesa della comunità Lgbt e ha lavorato a sostegno della promozione di belle operazioni culturali, come il docufilm di Stefania Zambrano 'Il seme della bellezza', pronto a girare i più importanti festival specializzati.
Ebbene, spulciando tra le pagine del portale, si nota tra gli altri un annuncio molto particolare. “La bellissima Mamma Natale Carla a Napoli per le feste natalizie. Ti senti solo? Cerchi compagnia? Non pensare a nessuno, chiamami che sarò di ottima compagnia, pronta a strappare uno spumante con te e scartare il pacco regalo...”. Dietro allo pseudonimo di Carla si nasconde proprio la bella Stefania Zambrano, attrice di successo e sogno trans per tanti appassionati. Insomma, non occorre fantasticare più di tanto per rendersi conto che siamo davanti ad una vera e propria novità sul fronte delle strenne di Natale. Una novità hot, molto particolare ma che, secondo i ben informati, ha registrato in questi giorni un vero e proprio boom di richieste. Il mestiere più antico del mondo che entra a gamba tesa nella festa più tradizionale. Nessuno scandalo, passati Natale e Capodanno si tornerà alla vita di sempre. Quella full ordinary, visibile alla luce del sole e quella notturna, proibita, con le sue regole ed il suo innegabile fascino.

Carmine Bonanni Press Agent - (PRIMAPRESS)