Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La Casa Bianca tenta di recuperare sulla frase shock di Trump sui "shithole countries"

  • di RED-ROM
  • in Mondo
La Casa Bianca tenta di recuperare sulla frase shock di Trump sui "shithole countries"
(PRIMAPRESS) - WASHINGTON - La frase del presidente Usa, Donald Trump in una riunione nella Sala Ovale della Casa Bianca ha fatto il giro del mondo in pochi secondi sollevando un vespaio e costringendo gli stessi uomini vicini a Trump a rimediare. "Perche' gli Stati Uniti dovrebbero avere tutta questa gente che arriva da questo cesso di paesi?”, è la frase incriminata lanciata nel corso di una riunione con parlamentari e senatori che gli chiedevano di riconsiderare la decisione di togliere lo status di protezione a migliaia di immigrati da Haiti, El Salvador e da alcuni paesi africani. No agli "shithole countries". Sì alla Norvegia Trump si sarebbe spinto anche oltre: gli Stati Uniti dovrebbero attirare piu' immigrati da paesi come la Norvegia. I presenti all'incontro - secondo indiscrezioni riportate dai media americani - sarebbero rimasti spiazzati dal duro attacco del presidente. Il senatore repubblicano Lindsay Graham e quello democratico Richard Durbin sono rimasti gelati: solo pochi minuti prima, avevano proposto di tagliare del 50% la lotteria per i visti di ingresso negli Usa continuando a tutelare gli immigrati gia' residenti nel paese con lo status di protezione. Status accordatogli in quanto costretti a lasciare i loro paesi di origine per sfuggire alle conseguenze di catastrofi come i devastanti terremoti che negli anni passati hanno colpito El Salvador o Haiti. - (PRIMAPRESS)