Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Golden Globes: riconoscimento a "Tre manifesti ad Ebbing" diretto da Martin Mcdonagh

Golden Globes: riconoscimento a "Tre manifesti ad Ebbing" diretto da Martin Mcdonagh
(PRIMAPRESS) - LOS ANGELES - Prima ancora che i premi, questa edizione dei Golden Globes assegnati nella grande notte di Los Angeles, ha posto l’attenzione sulla grande questione scoppiate nel 2017 sulle molestie sociali tra le dive di Hollywood. Tutti in nero ed abiti sobri per marcare l’attenzione che da ora in avanti non si dovranno ripetere abusi perpetrati per anni nello star system. Tra le attrici apprezzato l'abito indossato da Jamie Chung realizzato per l'occasione da Ermanno Scervino.
Ad essere premiata tra le migliori pellicole dell’anno scorso non c’è la fatta il film di Luca Guadagnino “Chiamami con il tuo nome”, che rientrava in tre candidature. Il Golden Globe, invece è andato a Three billboards outside Ebbing interpretato dall’attrice protagonista Frances McDormand e diretto da Martin MacDonagh. Non è riuscita neanche la brava Helen Mirren con il film di Paolo Virzì, “The leisure seeker” a conquistare il riconoscimento per il miglior interprete che è andato a Gary Oldman per il ruolo di Winston Churchill in “L’ora più buia”. - (PRIMAPRESS)