Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Sicilia: arrestato per evasione fiscale il deputato dell'Ars De Luca. Neo eletto con Musumeci

Sicilia: arrestato per evasione fiscale il deputato dell'Ars De Luca. Neo eletto con Musumeci
(PRIMAPRESS) - PALERMO - Primo bubbone per la maggioranza che ha appena vinto le elezioni regionali in Sicilia con il governatore Musumeci. E' stato infatti arestato questa mattina il neo deputato regionale siciliano Cateno De Luca, eletto nelle fila dell'Udc. De Luca è finito in manette, insieme a Carmelo Satta. I due sono finiti agli arresti domiciliari in qualità di promotori di un'associazione per delinquere finalizzata alla realizzazione di una rilevante evasione fiscale di circa 1.750.000 euro. Nel dettaglio, precisa in una nota ufficiale la guardia di finanza, attraverso le indagini è stato individuato un complesso reticolo societario facente capo alla Federazione Nazionale Autonoma Piccoli Imprenditori ed alla società Caf FE.NA.PI. s.r.l., riconducibile, direttamente o indirettamente, a De Luca e a Satta, utilizzato, nel corso del tempo, per porre in essere un sofisticato sistema di fatturazioni fittizie finalizzate all'evasione delle imposte dirette ed indirette. La frode si è sviluppata basandosi sul trasferimento di materia imponibile dal Caf alla Federazione Nazionale, in virtù del regime fiscale di favore applicato a quest'ultima, che ha determinato un notevole risparmio di imposta. Al termine dell'attività investigativa è stato individuato un indebito risparmio di imposta pari a circa 1.750.000 (sia ai fini Iva che delle Imposte sui redditi delle società). Oltre alle due persone sottoposte agli arresti, sono state deferite a piede libero altri 8 associati. Contestualmente è stata disposta l'esecuzione del sequestro preventivo per equivalente fino all'ammontare dell'indebito risparmio di imposta, misura diretta sia agli arrestati che alla società Caf FENAPI, nei cui confronti è stata applicata la normativa in materia di responsabilità amministrativa degli enti. - (PRIMAPRESS)