Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Il governo di Madrid "commissaria" i catalani con l'arrivo di Soraya Saenz De Santamaria

Il governo di Madrid "commissaria" i catalani con l'arrivo di Soraya Saenz De Santamaria
(PRIMAPRESS) - MADRID - Puigdemont, è ormai un ex presidente della parlamento catalano dopo la destituzione del governo di Madrid ma anche un ex fautore dell’indipendenza per una parte dei catalani stessi che avevano visto in lui una sorta di debolezza nei confronti di Rajoy nel rivendicare fino in fondo le ragioni della separazione. Ma la verità è che anche i catalani si sono spaccati con divisioni che sono entrate in tutte le famiglie e luoghi di lavoro e nelle strade della regione. La difesa di Puigdemont arriva dal vice presidente del governo destituito, Oriol Junqueras che ha sottolineato con forza che "Carles Puigdemont è e resterà il presidente del paese e Carme Forcadell è e resterà la presidente del parlamento, tutto ciò almeno fino a quando i cittadini decideranno altrimenti con elezioni libere". 
A spiegare il clima e le posizioni contrapposte sono le manifestazioni degli unionisti programmate in questi giorni che oggi affiorano, un po’ tardive, nel condannare la separazione. 
Il governo spagnolo ha formalizzato nella Gazzetta ufficiale la rimozione del Presidente della Catalogna, Carles Puigdemont e lo scioglimento del Parlament, la convocazione di elezione il 21 dicembre e il licenziamento in massa di oltre 150 alti funzionari catalani. Il Premier spagnolo Mariano Rajoy ha assunto competenze e poteri di Puigdemont, e li ha delegati alla vicepremier Soraya Saenz De Santamaria "La dama de hierro" a capo della Generalitat. Anche quest’ultima mossa dell’incarico alla De Santamaria, secondo alcuni analisti, non è proprio indovinata perché potrebbe ancora alimentarsi lo scontro corpo a corpo dove invece da sempre sarebbe servita una capacità di dialogo e di diplomazia che non c’è stata.
“La dama di ferro” avrà le competenze di presidente e vicepresidente della Generalitat. Nata a Valladolid, una laurea in legge che le ha permesso di insegnare diritto amministrativo, Saenz de Santamaria è avvocato dello Stato. Da oltre 15 anni è a fianco di Rajoy. Soraya gli è stata accanto passo passo anche nella battaglia per ridurre alla ragione i catalani dove le frizioni sono state evidenti. - (PRIMAPRESS)