Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La rete di Gulen che fa paura alla Turchia un anno dopo dal golpe

  • di RED-ROM
  • in Mondo
La rete di Gulen che fa paura alla Turchia un anno dopo dal golpe
(PRIMAPRESS) - ANKARA - Avrebbe 150 strutture sparse nel mondo l’organizzazione di Fethullah Gulen, che il governo di Ankara ha bollato come cellula terroristica. Tra i paesi della rete del predicatore e politologo turco, studioso dell'Islam e leader del movimento Gülen, ci sarebbe anche la Bulgaria. A sostenere la tesi dell’espansione del movimento, è l’ambasciatore della Turchia a Sofia, Suleyman Gokçe che nel corso di una conferenza stampa in occasione del primo anniversario del tentato colpo di stato in Turchia, ha parlato della rete di GulenI che avrebbe tentato il golpe lo scorso anno.  Da qualche giorno nel paese è iniziata la settimana commemorativa del fallito golpe contro Recepì Tayyip Erdogan. Quest’ultimo sembra uscito rafforzato dopo aver sventato l’operazione ma a distanza di un anno la Turchia sembra spaccata in due tanto che per Erdogan si è resa necessaria un’altra prova di forza con l’arresto del dissidente Enis Berberoglu che il 25 giugno scorso è stato arrestato e condannato a 25 anni di progione. E nei giorni scorsi a finire in carcere è stato un lungo elenco di professori e giornalisti. - (PRIMAPRESS)