Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Carlo di Borbone rivive alla Reggia di Portici

Carlo di Borbone rivive alla Reggia di Portici
(PRIMAPRESS) - PORTICI, Napoli  - Sabato 20 e domenica 21 maggio, la Reggia di Portici e il Museo Ercolanense apriranno i battenti per la 14^ edizione della rassegna “Mediterraneo e dintorni”, consueta mostra mercato di piante e prodotti per il benessere naturale, dedicata alla biodiversità nell’area mediterranea. Per l’occasione, gli attori della compagnia NEArtPOLIS faranno “resuscitare” alcuni personaggi storici con i loro abiti d’epoca per trasformarli in guide e accompagnatori d’eccezione.

Sabato 20 maggio, alle ore 17, avrà inizio lo spettacolo itinerante “Lo specchio di Carlo”, una visita teatralizzata in cui i visitatori potranno incontrare il fantasma di Re Carlo di Borbone e quello del nobile settecentesco Fernando Nunez, gentiluomo di corte e memoria vivente della Reggia e dei suoi segreti. Raccontando antiche storie e favole d’ogni tempo per grandi e piccini, i personaggi della storia borbonica riprenderanno così vita per trasportare gli ospiti in atmosfere d’altre epoche, ma soprattutto per capire cosa penserebbe oggi di noi Re Carlo: riconoscerebbe la sua Napoli? Amerebbe ancora i napoletani?

Domenica 21 maggio, sempre alle ore 17, prenderà il via lo spettacolo itinerante “Quando eravamo Re”, visita teatralizzata all’insegna dell’ironia, ricca di gag e sketch comici, attraverso i quali sarà ricostruita la storia di Re Carlo, approdato nella capitale partenopea come giovanissimo sovrano dello splendido Regno di Napoli e Sicilia, ripercorrendone ogni fase. Le sue vicende si intrecceranno con quelle del suo astuto Ministro Sansistevan, della sua graziosa consorte, la regina Maria Amalia di Sassonia , del suo buffo e fedele maggiordomo  Fernando Nunez.

Per i bambini sono previste delle speciali attività di baby parking: sabato e domenica, dalle 10 alle 18, presso le sale del Museo Ercolanense, i più piccoli potranno trasformarsi in viaggiatori d’altri tempi, incontrando e conoscendo re e regine del passato, attraverso attività ludiche, laboratori artistici, creazioni di maschere antiche, mosaici e tanto altro ancora.

Per prendere parte all’evento è obbligatoria la prenotazione, che può essere effettuata telefonicamente al numero 338.1865180 o al 3937154756, specificando il numero di partecipanti e fornendo un recapito telefonico. - (PRIMAPRESS)