Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Una nuova molecola per combattere l'artrite reumatoide che affligge 400 mila persone in Italia

Una nuova molecola per combattere l'artrite reumatoide che affligge 400 mila persone in Italia
(PRIMAPRESS) - ROMA –  Saranno degli enzimi contenuti in una nuova molecola a fermare l’artrite reumatoide che colpisce oltre 400 mila persone in italia. Ha un meccanismo innovativo e un target estremamente selettivo la molecola studiata per questa patologia che è stata appena approvata dalla Commissione Europea. Si chiama baricitinib e secondo gli autori della ricerca dovrebbe rispondere a quei casi che non sono riusciti ad avere effetti significativi con le cure anti-reumatiche .
Le stime parlano di un 30% di pazienti che raggiunge la remissione clinica ma un numero importante di questi non raggiunge risultati soddisfacenti. Questa ‘small molecule’, ha mostrato di migliorare in maniera significativa segni e sintomi della malattia, agendo con un meccanismo d’azione totalmente innovativo.
“Il meccanismo di azione è molto interessante - sottolinea il Professor Piercarlo Sarzi Puttini docente di Reumatologia presso l'Università degli Studi di Milano e Direttore UOC del polo universitario L. Sacco di Milano - gli inibitori JAK interferiscono su questa particolare classe di enzimi intra-cellulari che generalmente agiscono emettendo segnali che innescano la produzione di sostanze infiammatorie. Un target che ha mostrato importanti vantaggi specifici: un’efficacia superiore ai farmaci di riferimento sugli indicatori di malattia, l’azione in tempi brevi dall’inizio della terapia, l’efficacia sul dolore spesso invalidante già dalla prima settimana e una somministrazione più semplice e sicura. “ - (PRIMAPRESS)