Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Migranti: summit a Roma per la creazione di un organismo di contatto nel Mediterraneo

  • di RED-ROM
  • in Europa
Migranti: summit a Roma per la creazione di un organismo di contatto nel Mediterraneo
(PRIMAPRESS) - ROMA - Un organismo che sia di contatto permanente tra le coste del Mediterraneo con l'obiettivo di governare i flussi migratori. E’ questo l’obiettivo della riunione di oggi a Roma che coinvolge i ministri dell’Interno di Italia, Germania, Francia, Svizzera, Austria e Malta per l'Europa e di Tunisia, Algeria e Libia per l'Africa. Ci sarà anche il premier libico Al Serraj, la cui partecipazione è rimasta in forse fino all'ultimo a causa dei disordini degli ultimi giorni a Tripoli. Il vertice punta a una nuova intesa per collaborare con la Libia nella lotta ai trafficanti di uomini, a una dichiarazione di intenti che fissi “azioni comuni, rapide e decisive per evitare che migliaia di persone rischino la vita per raggiungere il Nord Africa e l’Europa”. E che coinvolga gli altri Paesi africani. La riunione sarà presiduta da Marco Minniti. Si tratta di un passo decisivo perché, come scrive il Corriere della Sera, nei giorni scorsi il governo libico di Serraj ha presentato all’Italia una lista di necessità per rendere operativo l’accordo che era stato sottoscritto il 2 febbraio scorso con il premier Gentiloni e sostenuto dall’intera Ue. Un elenco dettagliato di ciò che serve a Tripoli per controllare i flussi migratori e fermare le partenze: elicotteri, navi, ambulanze, apparecchiature, fuoristrada. Si prevede “l’addestramento, l’equipaggiamento e il sostegno alla guardia costiera”, il tutto per una spesa di almeno 800 milioni. L’Unione ne ha già stanziati 200, gli altri saranno attinti dal fondo per l’Africa. - (PRIMAPRESS)