Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Champions: Napoli bello a metà, ma non basta e perde 1-3 con il Real

  • di Paolo Picone
  • in Sport
Champions: Napoli bello a metà, ma non basta e perde 1-3 con il Real
(PRIMAPRESS) - NAPOLI - Nel primo tempo è il Napoli che imita il Real Madrid, surclassato sia nel gioco che nella grinta. Ed infatti nel primo tempo l'11 di Sarri sembra capace dell'impresa. Ma sfumano a inizio ripresa i sogni di gloria del Napoli. Al San Paolo, nel ritorno degli ottavi, il Real dunque bissa il 3-1 dell'andata al Bernabeu. Sarri schiera Allan dal 1'. Il primo tempo degli azzurri è brillante, il Real è alle corde. Una combinazione Insigne- Hamsik lancia Mertens in rete (24'). Il San Paolo trema per la gioia del vantaggio azzurro. Brivido al 29', palo di Ronaldo, ma lo stesso Mertens coglie il montante al 37' dopo uno svarione della difesa spagnola. L'inizio ripresa è invece fatale e dimostra l'ingenuità della difesa del Napoli: due colpi di testa di Ramos su corner (51' e 57' con deviazione di Mertens) ammutoliscono il San Paolo. Sul 2-1 per il Real, la partita prende una piega del tutto diversa. Orami il Napoli non gioca più, ci vorrebbero ancora quattro gol ai partenopei per potersi qualificare. Il morale degli azzurri è sotto i piedi. Provano lo stesso a confezionare qualche buona azione. Entra anche Milik che però tocca si e no un paio di palloni. Mertens viene abbattuto in area, ma l'arbitro turco dice che è tutto regolare. Alla fine fa il tris Morata al 91' che dopo il gol si dirige verso la curva A del San Paolo e fa un gesto provocatorio verso i tifosi partenopei. Poteva risparmiarselo. Finisce il match tra gli applausi del San Paolo e l'emozione di essere andati vicini all'impresa. Ma anche con la consapevolezza che la difesa del Napoli e Sarri devono ricriminare per una non felice disposizione sui calci d'angolo del Real Madrid. C'è da cambiare qualcosa se la difesa del Napoli presnde spesso e volentieri gol simili. L'ultimo simile si era verificato proprio al San Paolo con l'Atalanta. - (PRIMAPRESS)