Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

“Pagamento alla consegna” al Teatro San Genesio di Roma

“Pagamento alla consegna” al Teatro San Genesio di Roma
(PRIMAPRESS) - ROMA - Ci sono storie che non perdono mai la loro freschezza. Racconti che continuano ad essere d’attualità, raggiungendo il cuore delle persone nonostante il trascorrere degli anni. È questo il caso di “Cash on Delivery”, irriverente testo teatrale scritto negli anni Ottanta dall’inglese Michael Cooney.
Famoso nel paese d’origine, lo spettacolo debutta domani a Roma con il titolo “Pagamento alla consegna”, grazie alla Compagnia Teatrale Sogni di Scena. Fino al 20 marzo presso il Teatro San Genesio, porta la firma di Emilia Miscio, artefice dell’adattamento del testo e della regia. Al suo fianco una troupe composta da ben dieci attori, per una divertente commedia corale dal sapore anglosassone.
Al centro della scena Eric, disoccupato da due mesi ma non privo di inventiva. Tormentato dalle lettere della previdenza sociale indirizzate al vecchio inquilino del proprio appartamento, decide a un certo punto di approfittare delle situazione, e di incassare le sue indennità. Fino al momento in cui la situazione gli sfugge di mano, portandolo a contatto con personaggi bizzarri, tra cui un consulente matrimoniale, un impiegato delle pompe funebri e un assistente sociale.
Ambientata in un appartamento londinese, “Pagamento alla consegna” è una commedia che porta il segno delle sue origini, ma che ancora fa sorridere, mostrandoci in modo ironico e grottesco alcuni dei paradossi presenti nel sistema di welfare della nostra società. Come lo spreco dovuto a pratiche burocratiche spesso lente e poco chiare, che mettono in secondo piano i reali bisogni della collettività, a favore del singolo e in un clima di generale incuranza.
Sul palco un folto gruppo di attori, nel ruolo di personaggi umoristici e fortemente caratterizzati. Dal ritmo veloce e incalzante, segue il flusso degli eventi, trasportando lo spettatore in una dimensione surreale ma fortemente legata alla realtà. - (PRIMAPRESS)