Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Da oggi il nuovo album di Dellera “Stare Bene è Pericoloso”

Da oggi il nuovo album di Dellera “Stare Bene è Pericoloso”
(PRIMAPRESS) - ROMA - E’ uscito oggi su etichetta Martelabel con distribuzione Goodfellas/ Believe, “Stare Bene è Pericoloso”, il nuovo album di inediti di (Roberto Dell'Era) Dellera, performer e bassista degli Afterhours, che arriva a distanza di quasi quattro anni dal disco d’esordio “Colonna Sonora Originale”.

“Stare Bene è Pericoloso”, un disco di rock'n'roll e, che, contiene vari elementi: dal pop al rock, dalla psichedelia, al folk e al jazz ma soprattutto lo spirito della musica popolare moderna.

In questo lavoro - secondo della sua carriera solista - Dellera si presenta in modo diretto e libero, raccontando l’ambiente che lo circonda e le complessità che lo caratterizzano: dall’eccesso di informazioni a quello di certezze. Nei temi affrontati nell’album c’è anche Internet, mezzo di comunicazione per eccellenza che domina i nostri tempi, che, da strumento di libertà si è trasformato in strumento di controllo e omologazione; proprio per prendere le distanze da questo scenario, l’intero lavoro è permeato da un’”anima sci-fi”: “la fantascienza mi ha dato la possibilità di parlare liberamente attraverso un altra persona, “un alieno” o “un astronauta” – racconta Roberto – “usando un escamotage di spersonalizzazione tipico del rock’n’roll”. Il “distacco” dal contemporaneo da parte dell’artista si percepisce anche nel sound proposto: personale e di grande impatto emotivo, ispirato alle sonorità british degli anni ’60 e ’70.

Il disco contiene i due singoli diffusi nel corso dell'ultimo anno: “Ogni Cosa una Volta”, inserito nella colonna sonora del film “Senza Nessuna Pietà, prodotto e interpretato da Pierfrancesco Favino, presentato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e “Stare Bene è Pericoloso”, uscito lo scorso 19 dicembre. Queste le tracce contenute: “IL Motivo di Jimmy”, “Stare Bene è Pericoloso”, “La Repubblica Dei Desideri”, “Maharaja”, “Testa Floreale”, “Satellite In Orbita”, “Non Ho Più Niente Da Dire”, “The Constitution”, “Ogni Cosa Una Volta”, “Un Ultimo Saluto (L’Addio)”, “Siamo Argento (La Visita)”.

Questo di Dellera è un disco dove le canzoni nell’integrarsi creano un immaginario sonoro ed emozionale definito; nelle intenzioni dell’artista c’era un’ “operetta rock n’roll” che, per questioni di tempo, risulta incompleta ed è per questo che vorrebbe, entro l'anno, pubblicare un altro disco che includa almeno tre degli altri brani rimasti fuori da questo progetto.

Con Dellera hanno suonato e cantato: Lino Gitto, Fabio Rondanini (drum kit), Rodrigo D'Erasmo (violini), Andrea Pesce (mellotrons, moog e piano), Enrico Gabrielli (sax), Rob Daz (tromba), Xabier Iriondo (contemporary noises e chitarra), Tom Livermore (basso), John Large (drums). Voci guest: Rachele Bastrenghi (featuring on “Non ho piu niente da dire“), Nick Chester (featuring on “Maharaja”), Micol Martinez (cori in “La Repubblica dei Desideri” e “Siamo Argento”).

Il prossimo 30 gennaio all'Auditorium “Demetrio Stratos” di Radio Popolare Milano sarà prentato “live” e a partire dal mese di marzo (debutto il 21 a Roma) Dellera sarà live in tutta Italia. - (PRIMAPRESS)