Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Ultimi giorni in Thailandia per i viaggiatori di Vita da Turista!

Ultimi giorni in Thailandia per i viaggiatori di Vita da Turista!
(PRIMAPRESS) - MILANO - Siamo ormai arrivati alla conclusione della pazza avventura di Gabriele Saluci e Tatiana de Pilla, i protagonisti di "Sognando la Thailandia", iniziativa inserita all'interno del progetto Vita da Turista (www.vitadaturista.it), promosso da PaesiOnLine in collaborazione con l'Ente Nazionale per il Turismo Thailandese, Cathay Pacific Airways, Firmamento e Marcopolo. I due, partiti da Milano il 1 dicembre alla volta Bangkok, arriveranno a Phuket il 20 dicembre, per poi rientrare in Italia dopo 3 settimane di viaggio, 14 città visitate e oltre 3.000 chilometri percorsi. Gabriele e Tatiana raccontano la loro pazza avventura attraverso post, foto e video, condivisi sul sito di Vita da Turista e i relativi account social, nei quali raccontano la "loro" Thailandia e le impressioni del viaggio. Venerdì 19 dicembre, inoltre, alle ore 12:00 saranno in diretta su Radio Capital, all'interno della trasmissione Capital in the world, per condividere con gli ascoltatori aneddoti divertenti e impressioni, insieme a Corrado Ruggeri, tra i più noti giornalisti di viaggi e turismo e appassionato del continente asiatico, che ha magistralmente descritto nel libro "La mia Asia", dove racconta 30 anni di viaggi in Oriente. I post già condivisi da Gabriele e Tatiana hanno già registrato migliaia di visualizzazioni, grazie all'originalità dei contenuti e alla capacità di far viaggiare il lettore con la mente verso quelle terre lontane. Del resto, la Thailandia esercita da sempre un grande fascino sugli occidentali, grazie alla sua tradizione millenaria, ancora oggi molto sentita dagli abitanti, e alla sua cultura, così distante dalla nostra, e per questo così attrattiva. Tra le abitudini thailandesi più bizzarre documentate dai due, particolarmente singolare è quella che considera sconveniente il contatto fisico in pubblico, pur essendo un popolo estremamente caloroso e affettuoso. Ad esempio, quando si salutano non usano né darsi la mano né tanto meno baciarsi, ma si limitano ad unire le mani e chinare il capo. Anche gli innamorati non sono soliti toccarsi in pubblico, il contatto fisico è una cosa estremamente riservata. Decisamente singolare anche il racconto dei cibi più starni mangiate dai due intrepidi viaggiatori: dalle cavallette, da mangiare ripiene, fritte, bollite, o consumate come snack, alle formiche, prelibatezza da gustare cruda o cotta, accompagnate da limone e aceto, o saltate appena per non mutarne il sapore leggermente amaro. Molto utile, inoltre, la lista delle cose che in Thailandia costano meno rispetto al nostro paese come, ad esempio, farsi realizzare un abito su misura, la benzina e, ovviamente, le sedute di massaggi Thai. - (PRIMAPRESS)