Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Vinitaly da rassegna per il vino a trendsetter di un Paese. Il debutto di uno spazio "Repubblica"

  • di RED-ROM
  • in Gusto
Vinitaly da rassegna per il vino a trendsetter di un Paese. Il debutto di uno spazio "Repubblica"
(PRIMAPRESS) - VERONA - Il Vinitaly alla Fiera di Verona (15-18 Aprile 2018) non può più essere classificata solo come una rassegna agroalimentare ma sempre di più come un evento social dove naturalmente e neanche a dirlo, resta centrale il mondo del vino. Le nuove etichette in presentazione diventano veri e propri party dove si mescola gente comune a grandi chef e sommelier, guru della cucina di tendenza e critici del buon bere. Il programma è talmente vasto che risulta difficile fare esperienza dei tanti eventi. Lunedì 16 aprile (ore14-18) il Nobile di Montepulciano Docg presenta una sua selezione del 142-4 e la Regione Marche arriva con le novità del Consorzio dei Vini Piceni  che saranno raccontati dai critici Michaela Morris ed il giornalista Carlo Cambi. “Nastro celeste” per la Tenuta di Artimino che presenta il suo Iris 2015, un Rosso Toscana Igt di carattere con un blend 50% Cabernet Sauvignon e Merlot. Nove Cantine del Friuli Venezia Giulia, invece, si presentano in "rete d'impresa" alla ressegna enologica per celebrare il Pinot Nero: il Castello di Spessa, Conte d'Attimis Maniago, Masùt da Rive, Zorzetting, Gori,Jerman, Antico Borgo dei Colli e Antonutti. 

Debutto, invece, al Vinitaly con uno spazio tutto suo per Le Guide di Repubblica accompagnata dall’online di repubblica.it Sapori e RFood che sono diventati veri punti di riferimento per i lettori appassionati di enogastronomia. Lo spazio di Repubblica ospiterà workshop dedicati ai giovani che vogliono intraprendere una carriera nel mondo dell’enogastronomia. Si parte con il tema dell’accoglienza in sala e l’intervento di Dominga Cotarella e la sua scuola di alta formazione di sala Intrecci (il workshop è previsto per domenica 15 aprile alle 10), per proseguire con Franco Maria Ricci e la Fondazione Italiana Sommelier Bibenda. Seguono gli interessanti approfondimenti sul mondo della cucina con lo chef stellato Angelo Troiani de Il Convivio (mercoledì 18 aprile, ore 10) e sul mondo della birra con un focus sulle materie prime e le diverse varietà di luppolo a cura di Teo Musso, patron di Baladin che è in programma martedì 17 aprile, ore 10.Tanti anche gli incontri a tema con ospiti illustri da Michele Placido, protagonista dell’incontro Il vino è cinema con Mary Cacciola e Andrea Lucatello di Radio Capital, in programma domenica 15 alle 16, ad Al Bano che con Ernesto Assante parlerà de Il vino è musica (lunedì 16, ore 16),  fino a Francesco Moser e Mauro Corona, da Oscar Farinetti ad Antonio Santini del ristorante Dal Pescatore all’Enoteca Pinchiorri con il suo executive chef Riccardo Monco e il sommelier del ristorante La Pergola, protagonisti dell’incontro Vini & Cucina coordinato da Giuseppe Cerasa, direttore de Le Guide di Repubblica (17 aprile, ore 14.30). E ancora Donatella Cinelli Colombini, Giannola Nonino, Luisa Todini, Marina Cvetic, Maria Teresa Basile Varvaglione e il winemaker Riccardo Cotarella. In programma anche tante interessanti degustazioni alla presenza dei produttori con i salumi di Massimo Spigaroli e i vini di Braida, Marchesi Antinori, Montevetrano e della famiglia Cotarella.Il Vinitaly sarà anche l’occasione per presentare due nuovi volumi de Le Guide di Repubblica. Il primo è dedicato al mondo del vino, sul quale si concentra con un occhio tutto al femminile. Sono infatti le grandi signore italiane dell'enologia a raccontare i territori che si aprono intorno alle loro produzioni d'eccellenza. Il volume sarà presentato dal direttore de Le Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, domenica 15, alle 14.30. Con lui il viceministro all'Agricoltura Andrea Olivero, il sottosegretario alla Cultura, Dorina Bianchi, il direttore generale di Ismea, Raffaele Borriello, il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo, la presidente dell’associazione Donne del Vino, Donatella Cinelli Colombini, e la rockstar Gianna Nannini in collegamento.La seconda Guida è dedicata alla birra, con un approccio che mette al centro i territori, quelli che circondano le produzioni d'eccellenza del Belpaese e che vengono raccontati attraverso itinerari tra le regioni. La presentazione di quest'ultimo volume sarà ospitata dall'area birra predisposta proprio all'interno del Vinitaly. La presentazione è prevista per lunedì 16, alle 13. Il direttore Cerasa dialogherà con Michele Cason, presidente di Assobirra, Teo Musso patron di Baladin, Lorenzo "Kuaska" Dabove, beer sommelier. - (PRIMAPRESS)