Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Un gusto innovativo per rivoluzionare il food

Un gusto innovativo per rivoluzionare il food
(PRIMAPRESS) - POMIGLIANO D'ARCO, Napoli - Il Funghetto Store ha aperto le sue porte dell'innovazione del gusto a Pomigliano d'Arco. Mr. Funghetto, alias Mariano Improta, si dice pronto a rivoluzionare il food pomiglianese. Sicuramente i nuovi prodotti e la location "different" sono complici di questa rivoluzione. Già le linee di arredo rendono il locale un ambiente alternativo nel panorama campano, il verde al Funghetto Store regna sovrano, con un giardino indoor e uno capovolto. L'arredamento è curato nei minimi dettagli con punti di genialità a ogni angolo (del soffitto e delle pareti).
"L'esperienza del Funghetto Store - spiega Mariano Improta - nasce dall'esigenza di offrire una concezione differente del classico bar, rivisitandolo in chiave moderna e innovata. Abbracciare quindi un contesto più europeo senza voler ovviamente contrastare il Made in Italy. 'Taste the different!' si riferisce al mangiare e quindi gustare in maniera diversa, rivisitando ciò che normalmente si manga. Dietro c'è una grande ricerca di diversificazione che dura da molti anni, c'è l'influenza di ambienti gastronomici molteplici e la voglia di offrire proposte innovative. Il menù è pensato per coinvolgere una fascia di pubblico che va principalmente dai 15 ai 25, vista anche l'idea dei cocktail analcolici da 0 - 16 anni, ma puntiamo ugualmente alle famiglie, agli adulti e agli adolescenti. Siamo pronti con tante altre novità che punteranno al salato, con la nostra idea alternativa di aperitivo, stile funghetto, e ad altre partnership con marchi e personalità illustri del panorama gastronomico campano. In definitiva, al Funghetto Store rivisitiamo il passato, in un modo alternativo che però guarda al futuro". - (PRIMAPRESS)