Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La Giornata mondiale della Pizza: il piatto globale del gusto patrimonio dell'Unesco

  • di RED-ROM
  • in Gusto
La Giornata mondiale della Pizza: il piatto globale del gusto patrimonio dell'Unesco
(PRIMAPRESS) - ROMA - Diventata ormai icona culturale dopo essere entrata nel Patrimonio dell’Unesco dal 2017, la pizza festeggia domani 17 gennaio, la Giornata mondiale della Pizza mentre per gli Usa le celebrazioni si spostano al 9 Febbraio durante il National Pizza Day. 
Che sia il prodotto più amato in assoluto trova concordi anche tutte le più note piattaforme di prenotazioni di locali. Un settore che vale oltre 10 miliardi di euro in Italia e dove sono almeno 100 mila i lavoratori fissi con l’aggiunta di una quota intorno alle 35 mila unità nei fine settimana. Una forza lavoro che si distribuisce, secondo Coldiretti, in 63 mila pizzerie e locali d’asporto.
L’alimento più versatile del mondo continua a guidare la classifica delle preferenze degli italiani con il 39% seguita a distanza da spaghetti, cappuccino ed espresso. 
Nell’edizione 2016 della giornata dedicata alla pizza, Napoli entrò anche nel Guinness Record World con la più lunga “Margherita” che arrivò a misurare 1853,88 metri.
La storia di questo prodotto cult nasce nel 1889 quando il Capo dei servizi di tavola della Real Casa borbonica, Camillo Galli convocò il cuoco Raffaele Esposito della pizzeria Brandi al Palazzo di Capodimonte, residenza estiva della famiglia reale, perché preparasse per Sua Maestà la Regina Margherita la pizza che per la prima volta venne realizzata con pomodoro, mozzarella e basilico, che rappresentavano la bandiera italiana. - (PRIMAPRESS)