Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Diamond Princess: dopo lo sbarco dei passeggeri Usa, autorizzati anche Italia, Canada e Australia

Diamond Princess: dopo lo sbarco dei passeggeri Usa, autorizzati anche Italia, Canada e Australia
(PRIMAPRESS) - YOKOHAMA - Sta avvenendo per gruppi lo sbarco dei passeggeri americani dalla Diamond Princess in quarantena dal 4 febbraio scorso nella Baia di Yokohama che verranno rimpatriati in Usa. I 328 passeggeri sbarcati sono saliti in autobus per essere trasferiti nell’aeroporto della città giapponese per poi imbarcati sui voli charter organizzati dalle autorità americane. Per 44 di loro, invece, non è stato possibile autorizzare lo sbarco perché avrebbero contratto il virus. 
Le autorità portuali giapponesi hanno confermato che sono state già chieste autorizzazioni allo sbarco anche da parte dei rappresentanti esteri di Canada, Australia, Hong Kong ed Italia. Già ieri il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, aveva confermato l’intenzione di intervenire per il rientro dei 35 italiani a bordo della Princess. Resta da chiarire se saranno tutti i 35 ad essere imbarcati su un volo militare dell’Italia o se si utilizzerà una diversa procedura per il personale di bordo della nave da crociera. 
La Diamond Princess, finora, ha fatto registrare il numero maggiore di casi di contagio avvenuto fuori dalla Cina. Intanto in Giappone ha attivato una massiccia campagna di comunicazione per sollecitare i cittadini di evitare assolutamente i luoghi affollati  e limitare gli incontri per esigenze strettamente necessarie.  - (PRIMAPRESS)