Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Agli inglesi Kaelin, Ratcliffe e Semenza il Nobel per le cellule che "sentono l'ossigeno"

  • di RED-ROM
  • in Ultimora
Sir Peter Ratcliffe
Sir Peter Ratcliffe
(PRIMAPRESS) - STOCCOLMA (SVEZIA) - Assegnato oggi i premi Nobel per la Medicina agli inglesi William Kaelin, Philipp Ratcliffe e Gregg Semenza per il loro studio sulle cellule che “sentono la presenza di ossigeno nell’ambiente" e si adattano ad eventuali carenze. L'anno scorso il premio era andato all'americano James Allison e al giapponese Tasuku Honjo, che avevano scoperto come attivare il sistema immunitario contro i tumori. Dai loro studi sono nati dei farmaci in grado di salvare molte vite. 
Il premio viene assegnato da 50 esperti del Karolinska Institutet di Stoccolma, l’università medica più prestigiosa di Svezia che nel 1906 ha premiato l’italiano Camillo Golgi e nel 1986 Rita Levi Montalcini.
Martedì verranno annunciati i vincitori per la Fisica e mercoledì quelli per la Chimica. Giovedì è il turno della Letteratura, venerdì della Pace, lunedì 14 ottobre dell'Economia. Il premio ammonta a 9 milioni di corone svedesi (850mila euro), da dividersi fra i vincitori. Di premi per la Letteratura, in realtà, quest'anno ne verranno assegnati due. L'anno scorso infatti il riconoscimento era stato sospeso per uno scandalo che aveva coinvolto il marito di una poetessa che sedeva fra i giurati, condannato a due anni di prigione per stupro. Per la Pace, fra i favoriti di quest'anno c’è anche la 16enne Greta Thunberg, che ha ispirato in tutto il mondo i movimenti di giovani per l'ambiente "Fridays for Future". Già nel 2014 il riconoscimento era andato a una giovanissima: la 17enne Malala Yousafzai, ragazza pachistana che si batte per l'istruzione delle bambine nel suo paese. - (PRIMAPRESS)