Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Cherif Chekat, l'attentatore di Strasburgo è stato ucciso dalla polizia

  • di RED-ROM
  • in Ultimora
Cherif Chekat, l'attentatore di Strasburgo è stato ucciso dalla polizia
(PRIMAPRESS) - STRASBURGO - Cherif Chekatt, l’autore della mattanza al mercatino di Natale di Strasburgo è stato ucciso dalle forze speciali della polizia non molto distante dove l’aveva lasciato il tassista  tenuto sotto mira di una pistola ma lasciato andare perché musulmano praticante. Si era rifugiato in un magazzino situato in località Plaine des Bouchers, nel quartiere di nel quartiere di Meineau, non lontano da Neudorf, dove aveva fatto perdere le tracce 48 ore fa dopo l'attentato commesso nel mercato di Natale. Il killer aveva con sé una pistola e un coltello.
L’uomo ha aperto per primo il fuoco sugli agenti poi l’epilogo con una fuga senza scampo del terrorista in rue Lazaret. Tutto è avvenuto grazie ad una segnalazione di una signora che lo aveva riconosciuto ed ha avvisato le autorità telefonando al 17, il numero della polizia.
Lo ha fermato un equipaggio della "Brigata specializzata sul terreno" intimandogli l’alt dinanzi l’edificio al numero 74 di rue Lazaret. Chekatt si è voltato aprendo il fuoco contro i poliziotti, che hanno risposto, neutralizzandolo”.Questo secondo la ricostruzione dell’operazione resa dal ministro dell'Interno, Christophe Castaner, che ha aggiunto di essere, "questa sera, fiero delle forze dell’ordine".
Ora l’attenzione si sposta sull’angosciosa attesa per le sorti di Antonio Megalizzi, il reporter italiano rimasto ferito durante l'attentato di Strasburgo. Il ragazzo, di 29 anni, è in coma e secondo i medici non sarebbe operabile: nelle prossime 48 ore in cui deciderà se sarà possibile intervenire chirurgicamente. - (PRIMAPRESS)