Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

I Comuni inglesi al voto sulla brexit. Draghi (Bce): "La vera sovranità viene dalla stabilità"

  • di RED-ROM
  • in Europa
I Comuni inglesi al voto sulla brexit. Draghi (Bce): "La vera sovranità viene dalla stabilità"
(PRIMAPRESS) - STRASBURGO - Oggi in Europa gli occhi dei mercati sono puntati sulla Gran Bretagna: nel giorno in cui al Parlamento europeo celebra il compleanno per i primi vent'anni dell’euro. Il voto cruciale della Camera dei comuni sull'accordo sulla Brexit siglato da Theresa May sarà significativo per le risposte dei mercati. In programma, alle ore 16, anche l'intervento del numero uno della Bce Mario Draghi che intanto questa mattina aveva proprio sottolineato che solo con l’euro i paesi membri hanno potuto esercitare la loro stabilità di sovranità democratica.  
Il mercato non si attende grosse novità dall'intervento del numero uno della banca centrale europea, ma secondo alcuni osservatori il picco della crescita è alle spalle e l'Eurotower si troverà in seria difficoltà nel rimuovere lo stimolo monetario. L'economia dell'area euro è inoltre molto sensibile al ciclo internazionale e a quello della Cina e il contesto lascia intravedere evidenti difficoltà per tutto il 2019. Per quanto riguarda l'Italia, Bofa Merrll Lynch ha tagliato le stime di crescita per quest'anno allo 0,2 per cento dal precedente 0,6 per cento. In un report pubblicato ieri, la banca d'affari americana ha spiegato la decisione con il "deludente deflusso di dati per l'economia italiana". Gli analisti di Bofa dicono anche di non attendersi miglioramenti sul fronte dell'incertezza politica anche se la trattativa sulla manovra si è conclusa in una tregua tra Bruxelles e Roma. Il calendario elettorale che porta alle Europee e l'approvazione di alcuni decreti (non ultimi quelli che attuano la riforma delle pensioni e il reddito di cittadinanza) potrebbero rendere instabile la maggioranza. - (PRIMAPRESS)