Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Sindacati: troppe le attività considerate indispensabili e si preparano ad uno sciopero contro il decreto Conte

Sindacati: troppe le attività considerate indispensabili e si preparano ad uno sciopero contro il decreto Conte
(PRIMAPRESS) - ROMA - Una settimana fa i sindacati avevano chiesto ed ottenuto di elevare le misure di sicurezza all’interno delle aziende produttive per contrastare il coronavirus. Oggi a meno di 24 ore dalla firma del decreto Conte sul fermo di un certo numero di aziende, Cgil, Cisl e Uil sollevano la necessità di chiudere tutte le aziende. L’invito a tutti gli appartenenti ai “settori aggiunti nel decreto che non rispondono alle caratteristiche di attività essenziali, è di mettere in campo iniziative di mobilitazione fino allo sciopero generale". Lo scrive su Twitter la Cisl. "In 40 anni di sindacato non ho mai chiesto di chiudere un'impresa, ma qui si tratta di scegliere la vita dei cittadini", dice la leader Cisl,Furlan. E Landini (Cgil):"Se manca la sicurezza, sciopero generale". Le attività considerate indispensabili dall’esecutivo sono ancora troppe contesta il sindacato. - (PRIMAPRESS)