Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Goldman Sachs: l'anno nero dell'Italia con il Pil a -11,6%. Nel 2011 ripartenza ma dopo Germania e Francia

Goldman Sachs: l'anno nero dell'Italia con il Pil a -11,6%. Nel 2011 ripartenza ma dopo Germania e Francia
(PRIMAPRESS) - MILANO - La società di trading mondiale  Goldman Sachs ha elaborato le stime sul Pil italiano che rispetto ad una settimana fa, è passato dal -3,4%, all'11,6%. Si annuncia, come prevedibile, un forte aumento del deficit, che raggiungerà il 10% del Pil, a causa delle urgenti misure di spesa adottate per contenere l'emergenza sanitaria e l'impatto della crisi economica sulle imprese, sui lavoratori e sulle famiglie. Goldman, dunque, indica l’Italia come maglia nera in Europa. Il Pil in Spagna sarà in calo del 9,7%, la Germania a -8,9%, la Francia a -7,4%. Il Regno Unito, invece, diminuirebbe del 7,5%. Per l'insieme dell'Eurozona, gli esperti stimano un calo del Pil del 9%. Tuttavia, l'analisi indica una ripresa molto significativa entro il 2021, quando il Pil crescerà del 7,8%. Secondo Godman Sachs la normalizzazione dell'attività sarebbe più rapida in Germania e in Francia. In Italia e Spagna dovrebbe arrivare dopo. La differenza? I primi, a suo giudizio, hanno annunciato un sostegno fiscale significativamente maggiore per l'economia, comprese le garanzie illimitate sui prestiti. - (PRIMAPRESS)