Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1116

Mobilità elettrica: Antonio Carraro Spa entra come lead investor nella start-up romana On Charge

  • di Paolo Silvestrelli
  • in Economia
Mobilità elettrica: Antonio Carraro Spa entra come lead investor nella start-up romana On Charge
(PRIMAPRESS) - ROMA – La startup romana On Charge, nata con l'obiettivo di fornire un servizio nel segmento della mobilità sostenibile ed elettrica sia privata che in condivisione, ha scelto di partire proprio da Roma. Con una campagna di raccolta fondi arrivata a coprire 75 mila euro e forti di una partnership strategica con Siemens per utilizzo delle proprie infrastrutture, per l’impiego di una flotta di veicoli in sharing, composta in prevalenza da auto elettriche ed e-bike. Nella start-up ora arriva anche l’ingresso della Antonio Carraro S.p.A., che si è inserita come lead investor.  La Antonio Carraro è una storica azienda veneta, fondata nel 1910, situata a Campodarsego (PD). Leader mondiale nella produzione di trattori compatti per l'agricoltura specializzata e per il settore civile, è una realtà globale. L’azienda conta oltre 450 dipendenti tra la sede centrale e le filiali commerciali in Australia, Spagna, Francia e Turchia. L’amministratore delegato Marcello Carraro, ha così commentato l’operazione: “L'acquisizione di questa partecipazione nella startup romana si inserisce in un nuovo percorso di iniziative avviate dalla nostra società nel filone della transizione ecologica e dell’economia sostenibile. Il nostro reparto di Ricerca&Sviluppo ha approcciato, già da qualche tempo, il tema dei motori ibridi sui trattori che prevedranno l’abbinamento di un motore termico diesel con un motore elettrico. Questo è solo un primo passo della nostra azienda che intende cavalcare da protagonista le ambiziose sfide del Green Deal europeo.” L’amministratore delegato della società Riccardo La Longa esprime soddisfazione per il successo di questo primo round di fundraising: “Siamo all’anno zero dell’e-mobility, almeno in Italia, ma tutti gli osservatori e i grandi gruppi sono certi che la mobilità elettrica sia il futuro. Con questa operazione, abbiamo voluto coinvolgere investitori interessati a condividere il nostro percorso e a permetterci di concretizzare i nostri ambiziosi piani in tempi brevi. In Antonio Carraro abbiamo trovato un partner industriale estremamente propositivo, che rappresenterà un elemento importante per il futuro della nostra startup.” Questa prima operazione di fundraising, attualmente in corso di perfezionamento, ha portato la valutazione post-money della società oltre il milione di euro, fornendo alla società 320 mila euro di risorse da investire nello sviluppo del proprio progetto. - (PRIMAPRESS)