Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Dazi: il Tesoro Usa smentisce un accordo con Pechino e l'Europa attende la lista dei prodotti tassati

  • di Paolo Silvestrelli
  • in Economia
Dazi: il Tesoro Usa smentisce un accordo con Pechino e l'Europa attende la lista dei prodotti tassati
(PRIMAPRESS) - ROMA - Il Tesoro americano ha smentito che l'accordo tra Washington e Pechino, che dovrebbe essere firmato nelle prossime ore (le 17.30 in Italia)preveda una futura rimozione dei dazi Usa imposti su gran parte dei prodotti importati dalla Cina. Rimozione che secondo alcune voci dovrebbe avvenire dopo le elezioni presidenziali americane di novembre. "Non c'è nessun accordo su una futura riduzione dei dazi", si legge in una nota, "ogni voce di senso contrario è categoricamente falsa”. Dall’altra parte dell’emisfero c’è l’Europa che attende anch'essa la decisione Usa sui dazi. L’irlandese Phil Hogan, da novembre nuovo commissario europeo al Commercio (in passato è stato responsabile dell’Agricoltura e del sistema bancario), ieri era arrivato a Washington per incontrare Robert Lighthizer, il rappresentante commerciale del governo americano. I dazi sui maggiori prodotti importati da Francia, Germania,Italia e Austria in particolare, che erano scaturiti come ritorsione sugli aiuti europei all’Airbus in contrasto con le regole della concorrenza mondiale. Nelle prossime ore bisognerà capire quali prodotti italiani resteranno nella stretta dei dazi voluti da Trump. Tra le “vittime” eccellenti c’è stato il Parmigiano Reggiano la cui produzione ha subito un notevole contraccolpo ma la “voce unica” dell’Europa, più volte sollecitata dal governo italiano a difesa del Made in Europe, non ha sortito nessun effetto e tanto meno i rapporti one to one tra Italia e Usa. - (PRIMAPRESS)