Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Bit: turismo in crescita con le destinazioni outdoor inseguendo i trend della moda

  • di RED-ROM
  • in Economia
Bit: turismo in crescita con le destinazioni outdoor inseguendo i trend della moda
(PRIMAPRESS) - MILANO - A indicare i dati di crescita dei viaggiatori leasure è stato il XXII Rapporto sul Turismo Italiano del Cnr-Iriss con un +4 per cento nel 2019. Un dato positivo nonostante i contraccolpi dei mercati che sta fa facendo respirare un’aria di ottimismo alla Borsa del Turismo (BIT) in corso a Milano. A mostrare i segmenti in crescita e di tendenza c’era stata già anche il Pitti Uomo a Firenze  che per la prossima primavera/estate ha cavalcato il mood del viaggiatore outdoor, a metà tra sportivo ed esploratore ma attento all’ambiente. “Anche nell’outgoing - dichiara Gianluca Rubino, Ad del tour operator Kel12 che ha chiuso lo scorso anno una partnership con lo storico brand National Geographic - sta crescendo il desiderio di esperienze in outdoor con un pizzico di avventura a conferma che fashion e mercato del turismo hanno trovato notevoli punti di contato”. 
In Italia più stranieri che italiani - Per la prima volta nel 2017 in Italia le presenze dei turisti venuti dall'estero hanno superato quelle degli italiani. Almeno parlando di numero totale delle notti trascorse (dato diverso da quello dei visitatori arrivati) la componente internazionale (210.658.786) ha superato quella nazionale (209.970.369). In generale, il rapporto (Cnr-Iriss) mostra un comparto in salute con il +5.3% degli arrivi nel 2017 e un +4,4% di presenze.
Spesa concentrata in 5 regioni. Il settore turismo è in salute, ma ci sono ricchi e "poveri". In particolare, in 5 regioni su 20 si concentra oltre la metà della spesa (54,3 per cento), e si tratta, manco a dirlo, di regioni del Centro-Nord.  La Lombardia è al primo posto con il 13,6% (pari a circa 11 miliardi di euro) della spesa complessiva effettuata dai turisti non residenti in Italia e di quelli residenti in altre regioni; seguono il Lazio con l'11,4% (9,2 miliardi), la Toscana con il 11,3% (9,1 miliardi), il Veneto con il 11,3% (8,3 miliardi) e l'Emilia-Romagna con il 10,2% (6,1 miliardi). - (PRIMAPRESS)