Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1123
JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1279

Lions, Pacetti: dialogo e conoscenza come viatico per la pace

  • di RED COM
  • in Cultura
(PRIMAPRESS) - ROMA - "Considerati i drammatici messaggi che quotidianamente pervengono da numerose parti del mondo e la folle corsa verso una destabilizzazione globale, abbiamo pensato ed organizzato un incontro per rinnovare l'attenzione sul dialogo come mezzo per percorrere le vie della Pace." –cosi Alfonso Pacetti, Presidente del Lions club Roma Nomentanum-
"Come è noto – prosegue il Presidente Pacetti - il Lions Club International è un'associazione concepita come strumento utile al miglioramento delle proprie comunità e del mondo nella sua globalità, vanta più di 1.350.000 soci suddivisi in 46.000 clubs nel mondo. Nel 1945 il LCI iniziò a collaborare con l'ONU nel settore delle associazioni non governative ed è oggi l'unica ad avervi un seggio consultivo permanente."
"Anche per questo ci sentiamo profondamente impegnati nel dare il nostro contributo al dialogo tra popoli e culture, ed abbiamo voluto organizzare, per martedì 25 novembre, ore 20:15 presso l'NH Hotels Villa Carpegna, Via Pio IV, n°6 Roma, l'incontro << unire gli uomini con legami di amicizia fratellanza e comprensione reciproca. Le religioni come veicolo della Pace>>-. Ci intratterranno sull'argomento tre qualificati esponenti di diverse comunità religiose, unite dalla appartenenza alla progenie di Abramo." –conclude Alfonso Pacetti-.
- (PRIMAPRESS)