Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Arte: riapre a Roma-Eur la Vaccheria con la mostra “Flesh: Warhol & The Cow”

Arte: riapre a Roma-Eur la Vaccheria con la mostra “Flesh: Warhol & The Cow”
(PRIMAPRESS) - ROMA - Riapre nella capitale uno spazio culturale insolito dopo un lungo restauro. Si tratta della Vaccheria, un casale storico in zona Eur-Castellaccio con un'area di 1800 mq. collocata tra il Pratone delle Valli e il Parco Volusia e che sono dedicati a spazio espositivo. Con la riapertura parte in concomitanza la mostra “Flesh: Warhol & The Cow. Le opere di Andy Warhol alla Vaccheria”. 
Il restauro e la destinazione d'uso della struttura fa parte del programma urbanistico dopo la cessione del casale del Castellaccio  a Roma Capitale, completamente ristrutturato e trasformato in uno spazio culturale destinato a ospitare i reperti archeologici recuperati nell’area di Roma sud, gestito dal Municipio Roma IX. Grazie ai lavori di ristrutturazione e allestimento, del valore di € 3.175.251,34, La Vaccheria oggi è uno spazio composto da un corpo centrale, al tempo occupato dalle stalle, di circa 1.590 mq di superficie netta (1.750 mq lordi) con teche in vetro e spazi comuni con funzione di supporto come la sala conferenze, l’area ristoro e il bookshop, da un corpo esistente a due piani di circa 490 mq di superficie netta (560 mq lordi) destinato a uffici e direzione, e da un corpo aggiunto con i laboratori e i servizi annessi di circa 260 mq di superficie netta (280 mq lordi) oltre all’area tecnica in copertura. La Vaccheria viene aperta al pubblico con la mostra “Flesh: Warhol & The Cow. Le opere di Andy Warhol alla Vaccheria”. L’esposizione, curata da Giuliano Gasparotti e Francesco Mazzei e visitabile gratuitamente fino al 30 ottobre 2022, riproduce un significativo spaccato della produzione dell’artista con 80 opere esposte: dalle Mucche ai Barattoli Campbell, da Liza Minelli a Marilyn, alle copertine di dischi e riviste. La mostra dedicata a Warhol è affiancata dall’esposizione “Sacro o Profano…?”, che propone una selezione di opere realizzate da 16 artisti, professionisti e autodidatti, le cui opere testimoniano un forte legame con il territorio e con la sua storia. “Quella di oggi è una giornata molto importante per l’Eur e per tutta Roma. Il recupero della Vaccheria, frutto di un bel lavoro di squadra, consegna alla città uno straordinario spazio culturale che ospiterà progetti di grande valore, come la bellissima mostra di opere di Andy Warhol e la rassegna di artisti del territorio che segnano l’inizio di questo percorsocosì promettente. Questo intervento di recupero darà un grande impulso alla valorizzazione dell’intero quadrante ed è un tassello rilevante della strategia che realizzeremo in tutta la Capitale: restituire ai cittadini quartieri sempre più inclusivi e vivi, con servizi di prossimità diffusi ed efficienti, e riqualificare spazi con il pieno coinvolgimento dei Municipi per creare luoghi di aggregazione, socialità e cultura. Il nostro impegno resta quello di lavorare con la massima energia per promuovere lo sviluppo dei nostri territori e rendere la nostra città una comunità sempre più unita e solidale”, afferma il Sindaco di Roma  - (PRIMAPRESS)