Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Riparte ispirandosi alle parole di Aldo Moro, la Summer School di politica a Cesenatico

  • di RED-ROM
  • in Cultura
Enrico Letta
Enrico Letta
(PRIMAPRESS) - CESENATICO (CESENA) - Sarà il suggestivo titolo “Il moto irresistibile della Storia” a caratterizzare la quattro giorni di scuola politica che dal 13 al 16 settembre ritorna a Cesenatico con la Summer School di Politiche fondata da Enrico Letta e diretta da Marco Meloni. Il titolo di questa terza edizione è tratto dalle parole con cui Aldo Moro descriveva gli eventi del 1968, anno che segnò un  profondo mutamento della società occidentale.  “Ora come allora – si legge nel concept della Summer School – sentiamo di essere alla fine di una ‘età dell’oro delle certezze’. Nel mezzo di questo passaggio epocale è necessaria la bussola della storia, con l’approccio di Moro al 68: occorre misurarsi con la realtà dei cambiamenti in atto, per cercare di immettervi i propri valori. Per ‘formare il futuro’, con gli occhi e le speranze dei ventenni di oggi, gli studenti della Scuola di Politiche”. Nel corso dell’evento verranno trattati molti grandi stravolgimenti della storia avvenuti negli “anni-8”, dalla fine della I Guerra mondiale (1918), alle leggi razziali (1938), all’assassinio di Aldo Moro (1978). Il focus sarà sul passaggio 2008-2018-2028, a partire dall’analisi di quanto accaduto esattamente 10 anni fa, in quel 15 settembre 2008 nel quale Lehman Brothers annunciò il proprio fallimento, innescando una crisi che stenta ancora a definirsi superata. Si affronterà poi quanto accade in questi anni di crisi di tutte le certezze (la democrazia rappresentativa, il libero mercato, il progresso tecnologico, l’autorevolezza della scienza, il multilateralismo, l’integrazione europea) e si aprirà lo sguardo sulla “storia del futuro”, simboleggiato dal 2028. Come nelle precedenti edizioni, la Summer School sarà occasione per incontri, dibattiti, workshop. Circa 220 giovani tra i 18 e 30 anni avranno l’opportunità di confrontarsi con alcuni tra i protagonisti della scena italiana ed europea. Tra i relatori, oltre a numerosi docenti della Scuola di Politiche, saranno presenti: Joaquin Almunia, Piero Angela, Domenico Arcuri, Serena Bortone, Marco Damilano, Luca De Meo, Amalia Ercoli-Finzi, Giovanni Floris, Renzo Gattegna, Alessandra Ghisleri, Enrico Giovannini, Marc Lazar, Tonia Mastrobuoni, Enrico Mentana, Paolo Pagliaro, Corrado Passera, Emma Petitti, Paolo Rumiz, Luca Visentini. - (PRIMAPRESS)