Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Sanità: nasce il corso di laurea magistrale in risk manager dell’Università di Torino in collaborazione con Sham

  • di RED-ROM
  • in Cultura
Sanità: nasce il corso di laurea magistrale in risk manager dell’Università di Torino in collaborazione con Sham
(PRIMAPRESS) - TORINO - La gestione del rischio clinico in sanità è diventato una delle maggiori voci da monitorare nel bilancio di una struttura fino a far crescere la domanda di profili in questo segmento. La risposta ad un mercato in fermento arriva dall’Università di Torino con la creazione di un corso di laurea magistrale in gestione del rischio sanitario creato in collaborazione con Sham, la società del gruppo europeo Relyens specializzata nella gestione della RC Sanitaria e nel risk management. Partiranno infatti il 19 febbraio le lezioni di "Governance e gestione del rischio clinico e dei sinistri nelle strutture sanitarie”, modulo del Corso di Laurea Magistrale in Amministrazione e Controllo Aziendale all’interno Dipartimento di Management.
L'insegnamento è finalizzato a fornire le competenze di base per capire, analizzare e gestire rischio e sinistri sia sotto l’ottica gestionale-organizzativa che giuridica, assicurativa e medico-legale. “Grazie all’approccio fortemente multidisciplinare – spiega il professor Enrico Sorano, del Dipartimento di Management – il corso si pone come base di partenza per la formazione dei risk manager di domani, che andranno a operare nelle strutture sanitarie pubbliche e private. Quella del Risk Manager è una figura professionale che ha assunto una importanza pivotale grazie alla Legge Gelli e alla centralità normativa riconosciuta alla sicurezza delle cure”.
Con questo modulo l’Università torinese prosegue il percorso di ricerca e formazione sulla gestione del rischio, confermandosi uno tra gli Atenei più attivi e sensibili alla tematica della sicurezza in Sanità. “Per molti anni – prosegue Sorano - sicurezza e gestione del rischio sono stati ambiti di nicchia, molto specialistici. Il nostro obiettivo è quello di superare i confini tra discipline e fare in modo che il Risk Management diventi parte integrante del background di amministratori aziendali, medici e giuristi sin dal periodo di formazione universitaria”. - (PRIMAPRESS)