Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La biodiversità culturale e di genere che diventa patrimonio umanistico. Un workshop nello Spazio Europa di Roma

  • di RED-ROM
  • in Cultura
La biodiversità culturale e di genere che diventa patrimonio umanistico. Un workshop nello Spazio Europa di Roma
(PRIMAPRESS) - ROMA - La biodiversità culturale come ricchezza e patrimonio dei processi di trasformazione della società sarà al centro del workshop  “Diversità culturale e biodiversità: strumenti e processi del Capitalismo Umanistico” che si terrà a Roma il 21 maggio presso lo Spazio Europa, dell’Ufficio del Parlamento Europeo in Italia. L’evento arriva in concomitanza con la giornata mondiale promossa dall'Unesco per la valorizzazione della diversità culturale.
“Con il nostro workshop – spiega l'ideatrice Olimpia Ponno – vogliamo mettere in luce con esempi concreti, pratici, presi dal vissuto quotidiano, il vantaggio competitivo ancora troppo sottostimato nel nostro Paese, della diversità culturale e della biodiversità come nel caso del Gender gap”.
“Aspetti che possono essere volani, motori della crescita e dello sviluppo economico, economico, finanziario, culturale, civile, sociale, tecnologico delle città, dei luoghi di lavoro, delle scuole, delle università, delle comunità, e delle persone che  ne fanno parte, a tutti i livelli, e in tutti i settori dal pubblico al privato. 
Manager, imprenditori, professionisti, artisti, genitori, studenti, volontari si confronteranno su case-history e attività svolte con progetti di successo da cui misurare i risultati raggiunti. L’obiettivo è di creare il dialogo tra categorie e generi diversi per generare valore proprio dalla diversità.  - (PRIMAPRESS)