Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Alitalia taglia i costi del lungo raggio con le rotte di Seul e Santiago del Cile

  • di Paolo Silvestrelli
  • in Aziende
Alitalia taglia i costi del lungo raggio con le rotte di Seul e Santiago del Cile
(PRIMAPRESS) - ROMA - Alitalia dal mese di aprile chiuderà due rotte di lungo raggio verso Seul e Santiago del Cile. Nel corso dell’anno, poi, è previsto il progressivo phase out dalla flotta di alcuni aeromobili, in coincidenza del termine dei relativi contratti di leasing: si tratta di due Airbus A330 e di un Boeing 777-300, cui si sommano alcuni velivoli che operano invece sul medio raggio. Si tratta di un’altra grossa sforbiciata alle spese nel tentativo di tenere in vita la compagnia.
La flotta, dunque, scenderà a 104 aerei al 31 dicembre 2020, mentre altre uscite sono programmate per il prossimo anno.
Nel caso delle due destinazioni di tagliare i passeggeri che hanno prenotato dalla fine di marzo «saranno regolarmente riprotetti sulle compagnie alleate come Korean Air e Aerolineas Argentinas. In parallelo all’uscita dalla flotta dei tre velivoli lungo raggio, Alitalia aprirà però da giugno la Roma-San Francisco che sarà operata tre volte alla settimana con un Boeing 777-200er».
L’obiettivo del commissario Leogrande resta dunque quello di individuare misure di efficientamento significative, entro il termine del 31 maggio, per «espletare» le procedure di cessione di Alitalia, secondo il decreto che ha rifinanziato la compagnia con 400 milioni di soldi pubblici. Come riporta Il Sole 24 Ore, sia Leogrande sia il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli hanno sottolineato che “espletare” «non significa necessariamente vendere, ma completare una procedura che probabilmente porterà alla creazione di una Newco». - (PRIMAPRESS)