Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Ingresso privilegiato su Facebook alla mostra di Jan Van Eyk al museo di Gent con il curatore Borchert

Ingresso privilegiato su Facebook alla mostra di Jan Van Eyk al museo di Gent con il curatore Borchert
(PRIMAPRESS) - GENT (BELGIO) - Lo sforzo fatto dal Museo delle Belle Arti di Gent in Belgio per organizzare una delle più grandi mostra dell’opera di Jan Van Eyk non andrà perso. Il lockdown del coronavirus che ha chiuso qualsiasi confine e spazi di aggregazione, non impedirà di entrare, almeno in modo virtuale, nel museo per visitare l’esposizione che è riuscita ad aggregare la maggior parte delle poche opere del pittore fiammingo.
Mercoledì 8 aprile (ore 19:00) a chi si collegherà sulla pagina Facebook Flemish Masters 2018-2020, VisitFlanders darà la possibilità di un posto in prima fila per ammirare la mostra direttamente dal salotto di casa 
Ad accompagnare i visitatori all’interno del museo di Gent, sarà Till-Holger Borchert, co-curatore della mostra di Gent, condurrà gli appassionati d'arte attraverso questa grande esposizione dedicata a Jan van Eyck, durante un video in prima visione su Facebook. Dopo di lui, l'esperta d'arte Frederica Van Dam risponderà personalmente e in diretta alle domande degli utenti in una sessione interattiva.
Il tour virtuale personale presso l'MSK dà il via al progetto Stay at Home Museum. Fintanto che gli amanti dell'arte saranno confinati nelle loro case, le Fiandre li accompagneranno nella visita di una serie di importanti musei. Oltre a Van Eyck, altri maestri come Bruegel, Rubens ed Ensor sono in programma per le prossime settimane.
"Alla luce della situazione attuale - spiega Peter De Wilde, Ceo di VisiFlanders -  non possiamo dare al pubblico l'accesso fisico al nostro patrimonio culturale fiammingo, ma ciò non significa che non possiamo più condividere la nostra passione per quel patrimonio con il resto del mondo. Al contrario, il concetto di Stay at Home Museum continuerà a unire la comunità internazionale attorno alla comune passione per i nostri Maestri Fiamminghi. Gli appassionati d'arte di tutto il mondo inizieranno una visita virtuale dei nostri migliori musei contemporaneamente. L'accoglienza da parte del curatore o del direttore del museo garantisce un’esperienza privilegiata ed autentica." - (PRIMAPRESS)