Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

L'Italia di come eravamo negli anni '60 nella mostra "Il Sorpasso" a Palazzo Braschi

L'Italia di come eravamo negli anni '60 nella mostra "Il Sorpasso" a Palazzo Braschi
(PRIMAPRESS) - ROMA - L’Italia del boom economico degli anni ’60, in una mostra al Museo di Roma di Palazzo Braschi, prende in prestito il titolo di un iconico film di quegli anni con Vittorio Gasman, il Sorpasso per raccontare in un ritratto collettivo degli italiani nel più entusiasmante e contraddittorio periodo della nostra storia. Con “Il sorpasso.Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961”, s i ripercorre, attraverso 160 immagini, videoinstallazioni e documentari, la straordinarietà di un ventennio di crescita e di voglia di lasciarsi alle spalle le devastazioni di una guerra. La mostra, promossa da Roma Capitale e la sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e co-prodotta con l’Istituto Luce-Cinecittà e organizzata in collaborazione con Zetema progetto Cultura, è stata curata da Enrico Mdenduini e Gabriele D’Autitlia. 
Le immagini dell’epoca provenienti da diversi archivi, fanno sopratutto parte del materiale iconografico di storiche testate giornalistiche e di settimanali illustrati ma anche di fotografi sconosciuti che tuttavia hanno contribuito a documentare una società tesa a migliorare le proprie condizioni di vita tra innumerevoli contraddizioni.
Molte delle foto in mostra  portano la firma di Gianni Berengo Gardin, Fulvio Roiter, Cecilia Mangini, Federico Patellani, Caio Mario Garrubba, Pepi Merisio, Wanda Wultz, Tazio Secchiamoli e Bruno Munari.
La mostra resterà aperta sino al 3 febbraio 2019. - (PRIMAPRESS)